martedì 14 dicembre 2010

KXStudio: una nuova distribuzione multimediale

Mi è stata segnalata questa nuova distribuzione multimediale: KXStudio. Si basa su Ubuntu e KDE e utilizza il tema QtCurve. La forza di KXStudio risiede sicuramente nelle applicazioni installate come Ardour VST (Ma anche la sua versione senza supporto VST), FeSTige, JSampler, Qtractor VST-enabled (anche in questo caso in doppia versione senza il supporto VST), Ladish e numerosi plugin DSSI, LADSPA, LV2, Vamp e VST (qui una lista completa).
La caratteristica di essere VST-oriented è sicuramente interessante per coloro i quali provengono da un ambiente di lavoro proprietario e sono quindi abituati a lavorare con lo standard della Steinberg. 
Nella sezione download del sito è possibile scaricare, oltre alla iso del sistema operativo anche un pacchetto che include diversi VST compilati, questo può essere interessante anche per chi utilizza altre distribuzioni.
Oltre ai programmi dedicati all'audio troviamo diversi software per video, animazione e grafica.
Invito i lettori a testare KXStudio e a riportare le loro impressioni su questo blog. Il sottoscritto farà lo stesso, magari scrivendo un articolo più dettagliato, non appena il lavoro gli darà tregua :)

20 commenti:

furio ha detto...

ho provato ad installare la amd64, ma con la hdsp, produce troppi xrun anche con latenze altissime :(

Audiophilo ha detto...

hai provato a cambiare i periodi?

furio ha detto...

con più di 2 periodi non s'avvia Jack. boh, ad occhio sono i kernel che non supportano correttamente il chipset nforce. ad es. disabilitando la PATA ed impostando il controller SATA in ahci, mi continuano a consumare intertupt due pata_amd. solo liberando quei due irq, riuscivo a spostare la scheda video nvidia dalla condivisione di una usb a caso. ho provato ad installare anche LXDE e Gnome che sprecano meno ram, ma sempre troppi xrun. il kernel 2.6.32-24-lowlatency produce pochi xrun, ma dovrebbe esser nessuono con un frame di 512@96000Hz a 10.7ms. il kernel 2.6.32-26-preempt non riconosce la M-audio ed il 2.6.31-11-RT si lamenta da appena avvioato di conflitti hci. a parte questi problemi assurdi che può produrre solo ubuntu, trovo alquanto angosciante che appena avviato il desktop... 900MB di ram consumati che diventano 2GB dopo 1/2 ora. ultimamente usavo AV/Linux, purtroppo solo 32bit, ma ad una latenza di 2.6ms, 2-3 xrun al giorno.

Audiophilo ha detto...

Non ho ancora testato in maniera approfondita, vedrò come si comporta con la mia Rme Multiface II. Di certo la tua testimonianza non è incoraggiante :)

Munny ha detto...

Guarda Furio, io uso KXStudio da 6 mesi ormai e con estrema soddisfazione, considera che ora la sto utilizzazndo sia con una M-AUDIO esterna che con la scheda interna a 128@96Khz. 1.3ms di latenza con 0 xruns. Il problema è che non posso aiutarti più di tanto perchè io mi sono ricompilato un 2.6.37 lowlatency da solo visto che i kernel precedenti avevano problemi con il mio notebook. Se lo vuoi testare fammi sapere che c'ho i pacchetti deb.
Tra i kernel mi sembra ci sia anche il 2.6.33-rt e non solo il .31, hai provato con quello? magari è più aggiornato e risolve alcuni dei tuoi problemi.
Per quanto riguarda la RAM ti posso consigliare di controllare se Nepomuk/Strigi (il desktop semantico) è attivato, quello consuma un sacco di RAM ed inoltre se non usi questa funzionalità disabilita Virtuoso, che credo il problema del consumo di RAM sia quello.
Fammi sapere se ti posso aiutare.

freemusic ha detto...

ciao Munny, scusa ho letto solo oggi. proverei i DEB dei tuoi Kernel volentieri. dove li trovo? cmq ho insistito ad usarla e la uso ancora, ma non per suonare. la M-audio, di cui usavo solo la midi, l'ho rimossa. ora ho ho solo la HDSP9632. la ho tolta perché ogni tanto il mouse non muove più la freccina e se non ho un terminale sul desktop aperto, devo spegnere il sistema col pulsante, ma senza lesionare il filesytem (se in questa situazione premo ALT+F1,F2... impianto tutto e devo staccare la corrente). ho provato a spostare di porta mouse e tutte le altre interfaccie midi, per capire la causa del mouse/puntatore inchiodato. ho sconnesso dalla usb anche il tappetino del mouse ed ora si pianta veramente di rado. io non mi spiego come mai un HUB Belkin (integrato nel tappetino) con AV/Linux o Puredyne non dia problemi e con KXS impianta il mouse collegato su un'altra porta, forse integrare nel kernel di base i moduli proprietari non è intelligente. ubuntu dovrebbe supportare l'hw non libero con pacchetti opzionali. non potete immaginare che nervoso quando non puoi piu' muovere il puntatore e salavre anche solo un pattern midi fichissimo appana disegnato/suonato... un giorno ho dovuto riavviare 20 volte per riuscire a registrare 3 minuti ;)

Anonimo ha detto...

Provata!!
l'ho trovata decisamente stabile, e i plugin caps sono veramente accattivanti come interfaccia. avevo già provato il kernel preempt su debian per poi ripiegare sull'rt ma qui l'ho trovato decisamente convincente. La mia scheda audio usb è stata subito riconosciuta e non ho dovuto installare alcunchè. interessante al pari di Avlinux ma con l'eleganza del desktop KDE.

ciao, Claudio

freemusic ha detto...

Con l'aggiornamento che ho fatto oggi, il nuovo kernel-preempt mi ha permesso di avviare la HDSP9632 con 128frames@96KHz = 2.67ms (son ancora a 0 xrun, ma non ho aperto applicazioni audio, poi provo a suonare). Ovviamente su WM Professionale LXDE. L'elegante KDE ecluderei che possa essere utilizzato per applicazioni multimediali realtime. Ed è lui la causa principale dello spreco di RAM esagerato di questa distro, dato che richiede un server MySQL.

Audiophilo ha detto...

Freemusic, quindi con Lxde non da più problemi di xrun?

freemusic ha detto...

mah, ho sempre trovato fondamentale la leggerezza del'interfaccia. nella cominità linux vengono appunto considereate professinali solo quelle che succhano poche risorse. LXDE è ancora alquanto in divenire ed in certe parti mal ottimizzato e per ora causa ancora più xrun di XFCE che graficamente appare leggermente più pesante, ma infinitamente meno xrun di ambienti come KDE o Gnome, che non userei mani nemmeno col browser. Ammetto che stavo insistendo coi 64bit che possono aver ancora dei problemi con qualche applicazione, ma mi farebbe comodo avere un'unico sistema per audio, internet e grafica. E poi cmq a 64bit, già un banale rakarrack, cosuma un 30% di CPU in meno.
Aggiornando i kernel c'è un leggero miglioramento, ma son sempre con una macchina inusabile alla letenza con cui ero abitualo prima. Proverò ad aggiornare il bios (come ultima speranza), ma i produttroe dichiara di aver aggiunto solo il supporto per altre cpu. boh, vediamo appena ho voglia di scopattare l'exe del bios scaricato e ficcarlo in un disco con una fat che il bios attuale riesca a montare. cmq dubito sia quello, è strano che con le ditro debian gli xrun spariscano. sempre, con le ubuntu, tutti i vari chipset per amd e cpu amd che posseggo ed ho avuto, hanno sempre avuto gravi problemi di xrun. piuttosto che sopportare una macchina intel, cambio distro. ;)

Munny ha detto...

Ciao a tutti e scusate il ritardo della mia risposta.
Se qualcuno volesse provare il mio kernel 2.6.37 di cui parlavo al precedente post qui ci sono i link mediafire (non ho ancora creato un PPA pensavo di farlo per la 2.6.38)
All'interno trovate sia i deb del kernel vero e proprio che degli header necessari per ricompilare eventuali moduli (io con questo uso tranquillamente i driver nvidia e virtualbox).
link 32bit: http://www.mediafire.com/?38wjvvx1eu7c2vo

64bit: http://www.mediafire.com/?941fo710el9gaet

In base alla mia (piccola) esperienza, posso confermare che in generale è vero quello che dice @freemusic, più un desktop è leggero e meglio è sicuramente, e alcuni servizi torna sicuramente utile disbilitarli (oppure ottimizzarli), penso al tema Oxygen che è pesantissimo di default, alcuni effetti di kwin per nulla ottimizzati, nepomuk, ed altro.
Ma il tuo problema non credo sia dovuto esclusivamente a kde.
La prima cosa che mi viene in mente è ad esempio è pulseaudio, in kxstudio parte di default al login e viene creato un bridge verso jack, questo consente di avere un sistema adatto sia per uso generico che per fare muscica ma questo ha un prezzo... se si guardano le statistiche di jack con il pulseadio-bridge e basse latenze il DSP Load senza che venga eseguito niente sta costantemente su un 30-40%, disabilitandolo si scende ad un 2-3%.
Questo bridge però parte in automatico al login di kde, probabilmente quando avvii lxde, non parte e quindi risulta tutto più performante.
Infine se volete provare il kernel, credo che aiuti molto... quelli presenti non mi hanno mai soddisfatto e avevo ripiegato sul realtime, ora con questo sono praticamente sugli stessi livelli di un realtime, ma con il vantaggio di avere un kernel standard.

Spero di esservi stato di aiuto per quel poco che conosco.

Saluti, munny

jody ha detto...

ciao io ho instalato ieri kxstudio amd64 e finora sembra andare abbastanza bene...latenza ridicola con quasi zero xrun...

gli unici problemi che ho riscontrato sono:

1)jackrack non parte (ma non partiva neanche con ubuntu10.10)
2)ardour vst non carica i vst nel gestore dei plugins (eppure i vst nella cartelle usr/lib/vst e usr/lib32/vst ci sono!). Il che mi disturba parecchio perchè con il vecchio ubuntu usavo ardour vst e su alcune tracce avevo dei vst che ora però non compaiono più...(tra l'altro erano vst che sono inclusi in kxstudio).
3)non riesco a trovare l'add/remove, il gestore dei pacchetti...insomma, queste cose comode tipiche di ubuntu :)

jody ha detto...

piccolo aggiornamento sul mio ardour vst su kxstudio: ho caricato dei vst con estensione .dll nella cartella usr/lib/vst.
aprendo il gestore dei plugins dal mixer di ardour vst vengono solo caricati i dll. I .so sono ancora invisibili, purtroppo. Ho fatto una ricerca googleggiando e a quanto pare non sono l'unico ad avere questo problema. purtroppo l'unica risposta utile che ho trovato è che appunto ardour vst non supporta i .so ma solo i .dll (per quanto riguarda i vst). E' appunto quello che è successo anche a me, ma mi sembra tuttora una cosa di molto strana.

Proverò ancora qualcosa in questi giorni e se è il caso scrivo qualche altro commento...per adesso vi dico che per me vedere bristol funzionare in maniera stabile e finalmente avere un vocoder che funziona come io comando è una goduria :)

freemusic ha detto...

Ciao gente!
@Munny, grazie per i pacchetti del Kernel (ultimamente stavo usando Liquorix). Ho anche aggiornato il BIOS, per eliminare paranoie (con i kernel nuovi non riesco a disabilitare le pata, nforce750a, e la GPU nvidia mi condivide l'IRQ con una USB a caso). Il servizio Pulseaudio (e non il bridge di cui parli), lo disabilitai fin dal principio, assieme a quasi tutti i servizi, ma comunque qualcosa s'aggancia sempre a Jack. Con il tuo Kernel se non avvio nulla il DSP consuma 0,6-0,8% (con le distro non ubuntu precedenti 0,3-0,5%). Ora mi basta aprire Firefox, per generare centinaia di xrun e mi basta guardare un video flash, per avere raffiche di migliaia di xrun ed appunto 30-40%DSP (latenza 2.67ms). Ho provato a rimuovere Flash ed il suo pluging Jack ed installare la versione 64bit, continua a suonare via Jack, (video migliore ed un incremento di xrun). Ho provato a rimuovere: pulse-jack, pulseaudio-module-jack, pulseaudio-module-x11. Sicuramenete c'è ancora un bridge alsa o oss. Avete qualche idea di quale potrebbe essere il nome del pacchetto maledetto?

jody ha detto...

Ciao!

@freemusic: guarda anch'io avevo lo stesso problema con pulseaudio, anche se a parità di latenza (2,67 ms) il consumo di DSP non era tragico come il tuo (mi arrivava al massimo al 9%). Poco prima di leggere il tuo post stavo guardando un video su youtube e ho visto nelle connessioni di jack una nuova uscita audio, ovvero alsa-jack.jackP.2071.1 che ripeto, mi si apre solo quando sono su youtube. Ora, io non sono un esperto, ma ho visto che anche questa "cosa" mi fa andare il DSP AL 9% (contro 0,8% con solo jack aperto), quindi potrebbe essere questo il pacchetto che ti fa dannare.
In realtà per me questo non è un gran problema perchè di solito jack lo apro soltanto quando faccio musica...e finora non mi ha mai dato problemi...finora....

Qualcuno sa perchè ardour vst non carica nel gestore dei plugin i vst con estensione .so ma solo i .dll?

Munny ha detto...

Ciao Gente,
@freemusic, per l'alsa-jack bridge, non credo ci sia nessun pacchetto, ma solo il file .asoundrc nella home, che al login dice ad alsa come comportarsi, se non vado errato basta cancellare il file e rifare il login.
Comunque consiglio di utilizzare jack2-simple-config (è nel menù multimedia) per configurare jack in kxstudio, lì sono presenti anche i flag per dire se far partire all'avvio alsa-jack e pulse-jack, senza tribolare con i pacchetti da togliere o mettere. E' possibile che la rimozione di quei pacchetti infatti abbia fatto impazzire qualcosa nella configurazione di kxstudio? Hai provato il mio kernel con applicazioni solo Jack (Hydrogen, Ardour...) per vedere se almeno lì gli xruns sono spariti? Almeno cerchiamo di isolare il problema.
@jody: mi spiace ma sui VST non sono ferrato per niente, e non so se il tuo problema è legato ad ardour vero e proprio oppure a qualcos'altro. L'unica cosa plausibile comunque è che Ardour non li supporti, credo che Ardour supporti solo quelli compilati per Win, mentre (credo) che altri applicativi come Qtractor supportino solo i VST nativi per linux (.so). Prova, ma se da Qtractor vedi solo i .so e non i dll allora il problema dovrebbe essere questo.
Ciao a tutti

freemusic ha detto...

Ciao fioi,
@Munny, stavo appunto usando il tuo Kernel da qualche giorno. Questo mese userò poco il PC, ma ti farò sapere se mi funzioni meglio il tuo o liquorix.
Mi era sfuggito Jack2 Simple Config, nella finestra principale c'è il flag per disabilitare l'alsa bridge. Senza il bridge col tuo Kernel ho un consumo iniziale del 0,3-0,4% di DSP.
Per il concetto di 1.3ms di questo frontend, non c'è modo d'abbassare gli xrun, ma proverò se si riesca a lavorare a 2.6ms (che una fino al post precedente erano i 5,2ms, conteggiando la latenza in+out). Non son per niente fiducioso e mi manca la mia solita latenza.

jody ha detto...

iHola! non ho mai usato

@ Munny: Grazie. E' proprio come dici tu. Su ardour vst vedo solo i .dll e su qtractor (che non ho mai usato in vita mia ma che grazie al tuo intervento comincerò a guardare) solo i .so.

In questi giorni ho avuto modo appunto di esplorare un po' questo kxstudio e in definitiva credo che terrò proprio lui per fare musica...finora ho utilizzato un normalissimo ubuntu (dopo aver seguito un piccolo corso tenuto dal nostro ospite un paio di anni fa e che per me è stato fondamentale) con kernel real time ma kxstudio mi permettere di lavorare con una latenza molto ridotta rispetto a prima...inoltre finora sembra essere anche più stabile...

Ciao.

freemusic ha detto...

@Munny: mille grazie per la disponibilità, ma potrebbe essere solo una questione di kernel. Magari prima proverò ad installare in velocità una 10.10, ma temo che dovrò tornare su AVLinux, desidererei provare Puredyne, di cui la alfa attuale 10.10 non mi s'avvia. Suppongo che nei kernel stia succedendo qualcosa che crea problemi alle RME HDSP o forse anche altre schede pci. Linko l'unica traccia trovata e proprio con quel Kernel non avevo problemi ed era l'ultima macchina che mi ha funzionato e con audio allo stato dell'arte (pre e convertitori ultra hi-end autocostruiti con trasparenza e low-noise oltre all'estremo)... http://www.remastersys.com/forums/index.php?topic=1162.msg6428#msg6428 ...in più mi ritrovo con un mouse da 5000dpi. Questi kernel nuovi decidono di mettere in condivisione nvidia con la porta usb su cui è collegato il mouse e spostando il mose no risolvo (spostando il mouse sul connettore A,B,C... lui torna magicamente collegato sempre sulla stessa USBx in condivisione con la scheda vieo). Un'altro mistero dei kernel nuovi è che peggiora la situazione delle periferiche disabilitate, che consumano IRQ inutilmente. Non posso immaginare cosa potrebbe capitarmi se attivassi firewire, seriali e porta paralla (le uniche periferiche, che adesso da disabilitate non consumano irq).
Sia con il tuo kernel che con liquorix mi succede che se imposto la mia latenza abituale di 1,6+1,6ms, perdo dei frame, ma riesco a registrare male. Se la alzo e porto il frame da 128 a 256, appena parte un sequencer midi, s'impianta il mouse e posso riavviare solo se avevo un terminale aperto. Potrei fregare il sistema installando una usb pci per il topo, ma non posso accettare il peggioramento della latenza. Con in kernel ufficiali avevo solo dovuto scollegare il tappetino del mouse, su cui non avevo collegato nulla al suo hub, ma mi faceva comodo la sua luce. Storie allucinati, oggi ho dovuto riavviare 30 volte per registrare 2 minuti e cmq beccarmi degli xrun. Insomma, un nervoso indescrvibile ...poi alla fine magari scoprirò, che era tutta colpa del driver amd64 della stampante samsung ...la prossima installazione la dovrò fare solo open source, testare bene e forse dopo installare driver nvidia e evntualmente satmpate che potrei eventualmente spostare lontano dallo studiolo audio.

freemusic ha detto...

Non erano i Kernel, è comunque ho dovuto collegare la tastiera non sulla usb e aggiungere una scheda USB pci per toglierli dalla condivisione dell'IRQ con la scheda video (problema che non si presenta su AVLinux, cmq ho appurato che i Kernel più nuovi siano alquanto bugosi e sprechino preziosi IRQ per periferiche disattivate da bios).
Forse ho individuato il problema, almeno in parte. È il solito installer ubuntu che proprio non ha speranze di funzionare. La questione particolarmente strana di questa distribuzione è che l'utente pur appartenendo al guppo audio, non ne ottiene i privilegi.
Creando un nuovo utente, se al primo login, accedo con KDE, egli viene sputtanato in qualche maniera che non mi è del tutto chiara, visto che comunque trovo inutile perdere altro tempo per quel desktop. Curioso, che spudoratamente venga ignorata la password di root ed è impossibile aggiungere l'utente al gruppo audio, durante lesecuzione del Wizard KDE che s'avvia automaticamente al primo accesso.
Son soddisfatto del fatto che ora portò ascoltare la musica mentre lavoro su altre cose. Comunque non è che abbia tutta questa voglia di andare a verificare se una o più interfacce midi mi siano andate in condivisione con la scheda video, prima di mettermi a suonare. Ho iniziato a lavorare ad una customizzazione di AVLinux 4.2, per poter usarla LIVE o per reinstallarla più velocemente su HD. Son rimbalzato su quella considerando il fatto che a 32bit ho uno spreco generale in potenza di almeno una CPU su quattro, ma che un gran numero di applicazioni audio, succhiano molto meno a 32 e cmq funzionano. Per esempio non c'è modo di far funzionare Hydrogen a 64 bit. Oppure ad esempio io son costretto ad avviare Hdspmixer via Valgrind, almeno fino a quando non acquistero' anche l'espansione con gli out analogici, e solo questo a seconda di quanti VUmeter funzionino, mi consuma 1-2 cpu a 64 bit, mentre a 32bit solo 1/4 o 1/8 di cpu.
Per lavorare con l'audio, è sicuramente meglio avere la configurazione hw piu' perfetta possibile, poi con l'incremento di prestazioni dato dal supporto PAE, diventa non necessario installare i driver nvidia proprietari, e questo permette una maggiore stabilità. In più essendo AVLinux basata su Squeeze, offre le note granzie di stabilità e sicurezza di quelle Repos.